All’Oro (Piazza del Popolo) VOTO: 9/10

22

NOVITA’/AGGIORNAMENTO:

Il ristorante dal 5 Dicembre 2015 non è più aperto e si sta trasferendo in una nuova location sempre in zona Piazza del Popolo… Vi aggiorneremo appena sapremo dove!!!

Potete provare a contattarli per info sempre al 0697996907 

Ecco cosa avevamo scritto di loro nel 2010:

Serendipity è quella sensazione meravigliosa di scoprire qualcosa di bellissimo e totalmente inaspettato, proprio mentre si stava cercando qualcos’altro… e il ristorante All’Oro è proprio questo… serendipity.

Nico compiva 30 anni e per l’occasione abbiamo scelto un ristornate da un’ ottima guida di ristoranti romani “Il mangelo”… forse ci aspettavamo solo un buon ristorante…e non quel diamante ancora poco conosciuto nell’ambito della ristorazione romana. Per noi è il ristorante con la migliore cucina di Roma. (Escludendo la Pergola di Heinz beck che non segnaliamo dato il costo proibitivo e dove non siamo ancora stati).

Come raramente accade, mangiando in questo ristorante si percepisce tutta la creatività e preparazione dello Chef che ci regala una cucina di altissimo livello.

Riccardo di Giacinto ha lavorato con Ferran Adrià nel suo mitico El Bulli, ha lavorato con Alfonso Iaccarino, ha imparato direttamente dai maestri del fornello e si è spinto nelle frontiere della cucina molecolare, e poi è tornato nella sua città natale dando vita assieme alla moglie ad un vero gioiello della gastronomia romana che unisce tradizione e tecnologia, sapori familiari e straordinari al tempo stesso presentati in maniera magistrale.

Quindi spazio alle spume, realizzate con il famoso sifone easy wip ideato da Ferran Adrià,  ai piatti destrutturati, alla chimica, a tutto ciò che la cucina degli ultimi anni ci ha regalato, ma sempre ben ancorati sul sapore della tradizione. Perché innovare va bene, ma la cucina italiana parte da una base solida che è bene non trascurare.

Quindi ecco gli antipasti: da lasciare senza fiato il tiramisù di baccalà e patate con lardo di cinta senese e rocher di coda alla vaccinara con gelee di sedano – vedi fotografie

 

Troverete quindi una cucina spettacolare dal punta di vista visivo e creativo, ma nulla che vi farà dire “Ma di che sa questo piatto?!”; sarà riproposto con un’altra forma, con un’altra consistenza, con altri colori, ma voi quel sapore già lo avrete catalogato in qualche meandro nell’archivio del gusto.

I piatti , piuttosto sostanziosi, vengono proposti ad un prezzo modesto rispetto al loro valore. E’ questo è dovuto al fatto che molti romani non sono ancora a conoscenza di questo tempio del gusto.

Proseguendo entusiasti abbiamo provato una rivisitazione della boscaiola con dei buonissimi ravioli di piselli con spuma di parmigiano, dei raviolini di mascarpone con ragù di anatra e riduzione al vino rosso (nella foto) e una spigola in porchetta con zuppa di carbonara e tartufo, tutto estremamente ben eseguito.

 

Dulcis in fundo... mai queste parole sono state appropriate…davvero un esperienza dolcissima i dessert ideati da Riccardo di Giacinto, con una forte connotazione tradizionale, ma rivisitati con scienza e sapienza…e sono presentati splendidamente…il tiramisù imprigionato in una cupola di meringa rimane un ricordo felice a distanza di mesi (lo abbiamo rifatto per voi, clicca qui), del millefoglie di fragola è stato difficile avere un assaggio, in quanto il proprietario del piatto ne era gelosissimo…per finire con la piccola pasticceria (stupenda) servita con il caffè.

Quindi, prima che sia troppo tardi, andate a mangiare all’Oro! Il menù cambia piuttosto di frequente e potete stare sicuri che non vi deluderà.

A condizione che sia concordato da tutto il tavolo (tutti la stessa scelta. SIC!) si potrà procedere con il vantaggioso menù degustazione, che prevede, al costo di 55 euro (vini esclusi), un antipasto, un primo, un secondo e un dolce. e vi assicuriamo che la cena vale tutta la spesa…e anche di più.

L’unica nota dolente?… il maitre, per un ristorante di questo livello, non è all’altezza della situazione…e forse, a voler trovare il pelo nell’uovo, la sala è piccola e per certi versi un poco freddina… Ma i piatti che vi verranno serviti sfiorano la perfezione.

Rileggendo l’articolo ci sembra di aver scritto la recensione del ristorante di nostro fratello per quanto entusiasmo traspare dalle nostre parole.

Ma lo ripetiamo, si tratta di un luogo davvero magico per gli appassionati di cucina.

Assolutamente da non perdere.

P.S. A conferma della bontà delle mie parole (e del ristorante), proprio in questi giorni è arrivata la felice notizia della prima stella Michelin!!

All’ORO

SERVIZIO: forse non era all’altezza a via Duse, va riverificato nella nuova location

PRENOTAZIONE: necessaria sopratutto se si è più di 4.

PREZZO: 60 euro

CHIUSURA: domenica sera

PARCHEGGIO: medio

INDIRIZZO: Via del Vantaggio 14 Roma (PRIMA ERA A VIA DUSE)

Roma

Tel. 0697996907

{google_map}41.872676,12.47862{/google_map}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2024. All rights reserved.
Close