Taberna Sveva (Ortigia): 7,5/10

31

 

Ormai ad Ortigia siamo di casa.

Tra lavoro e tragedie greche, a Siracusa torniamo piuttosto spesso e, pur avendo trovato ormai un paio di indirizzi sicuri (clicca qui), la nostra curiosità ci spinge sempre verso qualcosa di nuovo. A dire la verità non sappiamo perché ancora non avevamo provato la Taberna Sveva: questo buon ristorante è consigliato dalla Slow Food e dalla Lonley Planet ed è universalmente riconosciuto, grazie all’ottimo rapporto-qualità prezzo, come un indirizzo sicuro nella bellissima Ortigia. Questa volta a raccomandarcelo è stata anche la nostra padrona di casa, e noi non potevamo più rimandare l’appuntamento.

La piazzetta dove si trova la Taberna Sveva è molto bella, praticamente sulla punta finale di Ortigia, prende il nome dal vicino Castello Maniace fatto erigere da Federico II. Ci troviamo a pochi passi dalla fonte Aretusa, nel cuore di Ortigia ma fortunatamente fuori dai percorsi più frequentati dai turisti. Il ristorante si sviluppa con diversi tavolini all’aperto, e in modo particolare merita una visita con un meteo che permetta di godere dellla piazzetta esterna. Avvenimento non così raro alle latitudini siracusane.

 

 

 

 

Ovviamente alla Tabera Sveva si viene per mangiare siciliano con qualche proposta innovativa. Grande successo riscuote sempre il polpo alla Luciana (10 euro)  preparato, come vuole tradizione, abbondando in cipolla e facendo emergere quel sapore agrodolce tanto caro alla cucina siciliana.

 

 

 

Le preparazioni dei piatti utilizzano quanto di meglio possa offrire il mercato del pesce di Siracusa: impepata di cozze,tagliolini alici e mollica tostata (9), il filetto di spigola in crosta di patate (12), i totani ripieni, il tonno con cipolle, i gamberetti impastellati al forno.

 

 

 

 

 

 

E’ concesso però anche qualche piatto di carne come lo stinco di maiale e la carne al sugo.

Non ci hanno particolarmente impressionato i dolci, in primis per la scelta: tortino di cioccolato e tiramisù (seppur con agrumi) non ci sono sembrati molto legati alle tradizioni del territorio, inoltre la resa del tiramisù (abituati a quello romano) non è stata certo memorabile. Ma non credo che avrete problemi a trovare una buona pasticceria di dolci siciliani ad Ortigia.

 

 

 

Per il resto La Taverna Sveva è sicuramente un buon indirizzo, l’ambiente con tavoli di legno è un po’ rustico e le pietanze non tradiscono, come non tradiscono i prezzi molto abbordabili. Si tratta chiaramente di una trattoria, ma con alcune preparazioni sofisticate che da una trattoria non ti aspetti. Il servizio è cortese e offre la possibilità di mangiare anche in tarda serata, magari dopo una bella tragedia greca.

 

La Taberna Sveva

SERVIZIO: gentile

PARCHEGGIO: all’interno della ZTL considerate 10 minuti a piedi dai varchi dove potete parcheggiare la macchina;

PREZZO: 25-30 euro

INDIRIZZO: Piazza Federico di Svevia 1

GIORNO DI CHIUSURA: mercoledì, mai d’estate

TELEFONO:  0931 24663

POSITIVO: trattoria tipica, prezzi bassi, buone preparazioni, piazza molto piacevole in un angolo non turistico di Ortigia

NEGATIVO: scarsa illuminazione notturna, il locale si sviluppa maggiormente all’aperto

PIATTO DA NON PERDERE: Polpo alla Luciana

 

{google_map}37.055586,15.294749{/google_map}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2024. All rights reserved.
Close