Qui nun se more mai (Appia Antica) VOTO 7.5

49

 

Non si trovano molte recensioni di questo ristorante dal nome insolito. Poche sono anche le guide che lo consigliano… Eppure da Qui non se more mai abbiamo trascorso un bellissimo pranzo mangiando uno dei migliori filetti che ci abbia mai offerto Roma.

Partiamo subito dalla posizione del ristorante, una posizione che non può che caratterizzarlo: Qui non se more mai si trova infatti in uno dei punti più affascinanti dell’Appia Antica, poco dopo la tomba di Cecilia Metella. Proprio davanti al ristorante riemerge un tratto di basolato romano della vecchia regina viarum. Inoltre questa trattoria ha un bel vantaggio: è facilmente raggiungibile con una rapida deviazione dall’Appia Nuova o dall’Appia Pignatelli.

L’ambiente interno è piccolo: appena entrati si è accolti da un bel camino dalla brace sempre pronta e da numerosi poster della Lazio che solo la mia passione per il buon cibo mi poteva far ignorare.

 

 

 

Qui non se more mai è un ristorante a conduzione rigorosamente familiare. Appena siamo entrati Alessandro ha guardato l’orologio ed è stato subito chiaro: “So le 2.40, ve faccio mangià, però mia madre a quest’ora la pasta nun la cucina”. Quindi ci siamo accomodati in quella che si è rivelata un’autentica sorpresa… Sarebbe stato un peccato non mangiare all’aperto con un sole di maggio come quello in un luogo come l’Appia Antica. Ed ecco che si apre con stupore un piccola veranda, pochi tavoli privilegiati in un ambiente delizioso.

 

 

Arriva l’antipasto, un antipasto classico italiano ma veramente di qualità: il prosciutto è dolce come difficilmente si trova a Roma, le bruschette, le zucchine, le melanzane… Tutto molto buono e abbondante.

 

 

Fin qui siamo soddisfatti, il posto è carino, anche il cibo non delude, ma ancora mancava il pezzo forte: la carne. Siamo indecisi su cosa ordinare e con grande disponibilità ci tagliano un pezzo non troppo grande di filetto e ci fanno una sola salsiccia con la provola. Il filetto, come anticipato, era semplicemente straordinario. Alessandro mi guarda soddisfatto: “Questa è carne nostra, è roba italiana. Dimmi dove l’hai mangiata più bona…”, Vorrei scomodare qualche ristorantino in Toscana ma effettivamente per dargli una risposta convincente mi devo sforzare, e questo è un buon segno. Perché a Roma di carne buona non se ne trova con facilità.

 

 

Anche la salsiccia con la provola ci ha convinto pienamente. Arrivano le patate, un’altra gradita sorpresa. Fatte alla brace assieme agli ottimi carciofi, sono di un’ottima qualità. Avremmo voluto anche gli asparagi e i peperoni ma ci dobbiamo arrendere ai nostri stomaci. Dobbiamo ordinare il dolce, un po’ per golosità, un po’ perché siamo anche in missione per il nostro sito e il pasto non è completo senza l’esperienza del dolce. Anche in questo caso, con una bella prova di disponibilità, viene eseguito il nostro desiderio di due mezze porzioni composte dalle torte che ci incuriosivano maggiormente: torta della nonna e crostata di amarene. Entrambe nella norma.

Ci sono mancati i primi, tutti classici romani che sono sicuro non ci avrebbero deluso: gricia, matriciana, carbonara, cacio e pepe e ravioli. Ma vi promettiamo (un poco per voi, ma specialmente per noi) di tornare ed inserire un commento anche sui primi piatti. Per ora, complice anche un conto che mi è sembrato onesto per la qualità delle materie prime e l’ambiente piacevole, Qui nun se more mai è pienamente promosso. Genuino e romano (anche se ahimé della Lazie).

Prenotate nel we e insistete per la veranda!

PS. Come promesso siamo tornati per assaggiare i primi: segnaliamo una carbonara veramente degna di nota e dei buoni ravioli!

 

 

Qui nun se more mai

SERVIZIO: romano

PREZZO: 35-40 euro

PARCHEGGIO: da qualche parte lì intorno

TELEFONO: 06 7803922

GIORNO DI CHIUSURA: domenica sera e lunedì

INDIRIZZO: via Appia Antica 198 – Roma

POSITIVO: ottima carne alla brace, primi romani ben fatti, posizione e ambiente fantastici

NEGATIVO: antipasti abbondanti (se li accettate sono inarrestabili!), difficile pagare meno di 35-40 euro

PIATTO DA NON PERDERE: carne e carciofi alla brace

{google_map}41.852685,12.521839{/google_map}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2024. All rights reserved.
Close