La Fraschetta di Mastro Giorgio (Testaccio): VOTO 7+

33

 

Non proprio una Trattoria Romana la Fraschetta di Mastro Giorgio. Per capire questo ristorante dalla bella atmosfera (nonostante i tantissimi coperti) bisogna svelarne la storia. Tra i vecchi proprietari c’era uno dei soci di Felice, vero tempio della cucina romana distante solo pochi metri (le mura quasi confinano). Che cosa fare quindi di questo ristorante? Una concorrenza diretta con Felice non aveva molto senso, con la storia non si scherza… Meglio dirigersi su qualcosa di diverso, magari su taglieri, formaggi, e alcuni altri piatti che avrebbero distinto la Fraschetta dal suo ingombrante vicino. Così si sceglie il nome fraschetta, qualcosa di simile ai Bacari a Venezia, ovvero un locale dove si veniva per bere i vini dei Castelli e mangiare qualche piatto della casa.

 

 

E alla fraschetta Mastro Giorgio non si è rinunciato a proporre qualche piatto tipicamente romano, specialmente tra i primi: bombolotti alla Carbonara, Gricia, bucatini all’Amatriciana (buonissima la variazione di pesce). Manca la cacio e pepe, una testimonianza di deferenza verso Felice, che dei tonnarelli Cacio è pepe è il Re di Roma. La pasta viene servita correttamente al dente ma tra le proposte, tutte abbondanti, la carbonara non ci ha fatto impazzire.

 

 

I prezzi sono competitivi e permettono di mangiare nel cuore di Testaccio spendendo una cifra onesta (primi da 8 a 10 euro).

Non male le proposte di carne, il mitico abbacchio allo scottadito, la grigliata mista (14 euro), lo stinco di maiale con patate, l’agnello al forno.

 

 

Ma come già detto, sono i formaggi e i salumi i veri punti di forza di questa fraschetta. Le scelte sono moltissime, tra i formaggi: primo sale, caciotte stagionate nel fieno, nelle foglie di fico, nel castagno, nel peperoncino, ricotta di pecora, caciotte varie. Il tutto può essere accompagnato da una selezione di confetture o gelatine. Tra i salumi: la carnesecca di manzo (una specie di bresaola che ci è piaciuta molto), porchetta artigianale, coppa piacentina, finocchiona, pancetta stagionata.

 

 

Quindi, a mio avviso, ha senso venire da Mastro Giorgio per scegliere questi prodotti, selezionati e proposti ad un prezzo competitivo. Allora il ristorante manifesta tutta la sua straordinaria forza: un prezzo competitivo, un locale elegante con una sala da trattoria romana dell’800, un servizio molto cortese.

Destate poi c’è il bel porticato dove passare una piacevolissima serata da completare con i dolci su cui spicca untiramisù di quelli che ti ricordi a lungo.

Per concludere, la fraschetta di Mastro Giorgio è un ottimo ristorante, da non confondere però con una trattoria dove assaggiare l’autentica cucina romana. Se cercati piatti dell’autentica cucina romana, allora dirigetevi verso altri approdi di cui Testaccio non è certo priva.

 

La Fraschetta di Mastro Giorgio

SERVIZIO: molto cortese

PARCHEGGIO: fattibile

PREZZO: 30 euro

GIORNO DI CHIUSURA: domenica a pranzo

INDIRIZZO: due entrate Via A. Volta 36 (oppure Via Mastro Giorgio 19)

TELEFONO: 06.5741369

COPERTO: no

POSITIVO: ambiente piacevole, bello l’esterno, prezzi competitivi, ottimi taglieri e formaggi, servizio molto cortese

NEGATIVO: Carbonara non straordinaria, ristorante con molti coperti

 

{google_map}41.87878,12.477679{/google_map}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2024. All rights reserved.
Close