Retrobottega (Pantheon-Navona) VOTO: 7.5/10

45

 

Retrobottega12.jpg

 

Retrobottega è un sorprendente ristorantino dietro il Pantheon nato dalla fantasia di due ragazzi con un pedigree di tutto rispetto.

I due proprietari, Alessandro e Giuseppe, dopo una lunga esperienza in vari ristoranti di qualità in Italia e all’estero, finiscono a lavorare assieme nella brigata del non lontano Pagliaccio (per la cronaca due stelle Michelin). Lavorando si diventa amici e si condividono i sogni e quando lavori in una cucina molto spesso il tuo sogno è mettere su un ristorante tutto tuo. Nasce così nel Dicembre del 2015 l’insolito Retrobottega.

Insolito per diverse ragioni… Un menu che cambia ogni mese, con materie prime acquistate da produttori di nicchia e soprattutto con prodotti di nicchia. Insolita la pianta del locale, stretto e lungo con 35 coperti di cui 15 su un bancone davanti alla cucina. Insolito il posizionamento dei coperti dentro un cassetto sotto il tuo posto.

A questo si sommano due menti fantasiose abituate a proporre piatti da ristorante stellato, camerieri che non sono camerieri ma tutti cuochi e una cucina a vista dove vedi nascere, con impiattamenti impeccabili, le tuo ordinazioni.

Nascono così proposte particolari, realizzate con tutti gli stumenti che una cucina stellata utilizza, come il sifone, la cottura sottovuoto, le temperature controllate.

Ma per capirci meglio, vi riportiamo alcuni piatti che abbiamo trovato a settembre. Tra gli antipasti: tartare di pecora, il suo stracchinato e prugne (15 euro), lumache di terra, bieta e patate affumicate (14), triglia, cuore di pollo, scalogno e spinaci (16), funghi, aglio e ricci di mare (15).

 

Retrobottega10.jpgRetrobottega11.jpg

 

Tra i primi segnaliamo il tortellino con finanziera di pollo, agrumi e cipolla (14), cavatelli, fave secche, tartufo nero e nocciole (16), risotto, caglio di pecora e finocchietto (14).

 

Retrobottega8.jpgRetrobottega6.jpg

 

Particolarmente riusciti i secondi con la straordinaria seppia arrosto, zucchina e ‘nduja (22), il piccione, fregula mais e cicoria (25) e la zucca arrosto, porro e mandorle salate (16). Non ci siamo invece avventurati sull’asino, cuore di bue e ricotta infornata (24).

Come avete potuto leggere non si tratta di un menu né facile né banale. Da Retrobottega, insomma, non ci si va per mangiare una carbonara ma per farsi stupire dalla fantasia degli chef, per vedere la cucina impiattare sotto i propri occhi, per vedere i “camerieri”/cuochi che prima ti chiedono l’ordinazione e poi passano dall’altra parte della barricata componendo i dolci. Infine, e soprattutto, per mangiare come in un ristorante stellato, ma senza spendere come in un ristorante stellato.

Intendiamoci, non siamo alla pizzeria da Baffetto. Da Retrobottega si esce pagando 40-50 Euro e il menu “Bottegaio pensaci tu” è a 58 Euro. Ma rispetto all’offerta e la capacità in cucina la qualità prezzo rimane molto interessante. Qualche amico storce il naso dicendo che almeno il coperto, spendendo 40-50 euro potrebbero apparecchiarlo loro… Ma continuo a pensare che il rapporto qualità prezzi sia positivo.

Sembra che i proprietari non puntino alla stella, anche perché il servizio, pur essendo molto sorridente e professionale, probabilmente è diverso da un servizio da stella Michelin (anche se qualche anno fa Giuda Ballerino, con un ambiente simile, la sua stella l’aveva presa). 

Molto riusciti anche i dolci, noi abbiamo assaggiato l’uva fragola e cioccolato bianco (7.5 Euro) e la carote mandorle e yogurt (7.5)

 

 Retrobottega4.jpg

Alcune precisazioni importanti riguardo questo ottimo ristorante che evidentemente non è per tutti:

1) Si prenota solo la sala da 8 (retrobottega di Retrobottega). Quindi se volete trovare posto, tentate di non arrivare troppo tardi (magari verso le 8).

2) Non tutte le proposte ci hanno conquistato allo stesso modo e il menu di Retrobottega non è sicuramente semplice. Retrobottega è un ristorante per chi ha voglia di sperimentare sapori nuovi. Quindi se andate, siate coraggiosi.

3) Il locale rimane aperto ininterrottamente. Quindi se avete fame alle 6 di pomeriggio (stile nord Europa), da Retrobottega la cucina è sempre aperta.

 

Retrobottega

SERVIZIO: giovane, qualificato e sorridente

INDIRIZZO: Via della Stelletta 4 Roma

PREZZO: 40-50 Euro (o menu degustazione)

GIORNO DI CHIUSURA: mai (aperto ininterrottamente dalle 12.30 alle 23)

BAGNO: pulito 

TELEFONO: 0661136310

POSITIVO: ambiente informale tipo cena da amici in un contesto elegante, piatti da ristorante stellato con prezzi alti ma accessibili, menu che varia ogni mese, creativvità, tutto molto bello

NEGATIVO: non si prenota, la scelta nel menu non è facile con proposte particolari, sempre 40-50 euro si spendono (anche se meritatissimi)

PIATTO DA NON PERDERE: il menu varia ogni mese (a noi ha conquistato la seppia)

 

{google_map}41.901659, 12.475433{/google_map}

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2024. All rights reserved.
Close