PASTA CON COSTE DI BIETA E ALICI

297

Ero a casa di un’amica per testare il primo sale da poco realizzato grazie al suo mitico kit da formaggi e per cena abbiamo cucinato questa pasta fantastica: Rigatoni con coste di bieta e alici. Una sorta di rivisitazione della pasta con le cime di rapa di stampo pugliese. Una piatto frutto di una lascito da parte del suo ex fidanzato, artista e pare gran cuciniere.

Ingredienti (2 persone)

  • 250 grammi di pasta (preferibilmente rigatoni);
  • un mazzo di coste di bieta (circa 500 gr);
  • 4/5 alici sott’olio;
  • Peperoncino;
  • Pepe
  • Sale;
  • Aglio;
  • Olio extravergine di oliva;
  • Pinoli (facoltativi);
  • Parmigiano (facoltativo)

Prendete una padella sufficientemente grande da permettervi di ripassare la pasta, fate cuocere a fuoco rigorosamente basso 4/5 acciughe, dell’aglio scamiciato e del peperoncino nell’olio (per circa dieci minuti, fino a quando l’acciuga non si sarà disfatta).

Mettete una pentola per la pasta sul fuoco e salate l’acqua.
Tagliate il gambo delle coste (come da foto) e scartatelo.

Lavate e tagliate la parte rimanente come da foto e fatele cuocere nella pentola per la pasta. Dopo circa 10 minuti, nella stessa pentola, buttate la pasta (rigatoni, mezze maniche le preferite).
Scolate la pasta un paio di minuti prima rispetto a quanto indicato sulla confezione, tenendo da parte una tazza con l’acqua di cottura.
Ripassate per un paio di minuti la pasta nella padella con l’olio e le acciughe (ormai sciolte) versando un po’ d’acqua di cottura.


Se volete potete aggiungere dei pinoli precedentemente tostati (a fuoco bassissimo) e del parmigiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2024. All rights reserved.
Close