BISCOTTI LEGGERI AI MIRTILLI ROSSI (CRANBERRIES)

61

Ero alla ricerca di nuove ricette di biscotti (in Agosto, lo so, è da pazzi) e mi sono imbattuta in questa ricetta diversa, di questi biscotti ai mirtilli rossi. Semola rimacinata invece della farina 00, la metà del burro che di solito va in una frolla e con un tocco di frutta. Il risultato è un biscotto leggero, croccante e fruttato, da provare per una colazione “senza sensi di colpa”.

Ingredienti:

  • 200 gr di semola rimacinata
  • 60 gr di burro
  • 2 uova
  • 40 gr di zucchero semolato (da aumentare a 50 se preferite un gusto più dolce)
  • 30 gr di zucchero di canna grezzo
  • 1 cucchiaio di semi di vaniglia (o aroma vaniglia)
  • la scorza grattugiata di mezzo limone
  • 50 gr di mirtilli rossi disidratati (cramberries)

Mescolare in una ciotola la semola, la vaniglia e lo zucchero e mescolate, aggiungete il burro a pezzetti e “sbriciolatelo” con le mani fino ad ottenere un impasto sabbioso (oppure, se avete la planetaria mettete gli ingredienti con il gancio a foglia e mescolate fino ad ottenere l’impasto sabbioso).

Aggiungete le 2 uova e continuate a mescolare e poi per ultimi i cranberries sbriciolati. Se è un po’ appiccicoso aggiungete un pochino di semola fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico. Mettetelo coperto in frigo per una mezzora.

Tirate fuori l’impasto e, su un piano ricoperto di un velo di semola, stendetelo con un mattarello e ritagliate dei biscotti con dei tagliapasta delle forme che preferite (spessore di 0,5 cm) e disponete su una teglia rivestita di carta da forno i biscotti, ben distanziati. Se avete modo consiglio di tenere le teglie in frigo per 30 minuti prima di infornare, i biscotti manterranno meglio la forma.

Infornate a 170°C e cuocete per circa 12-15 minuti. Verso i 10-12 minuti controllate la cottura per tirarli fuori al momento giusto (dipende sempre dal forno), vanno tirati fuori quando i bordi iniziano a colorirsi appena appena per ottenere un effetto leggermente croccante.

Se preferite invece una consistenza più morbida tirateli fuori prima che coloriscano i bordi. Lasciate raffreddare prima di toglierli dalla teglia.

Si conservano per diversi giorni in una scatola di latta ben chiusa.

Ed ecco a voi i “Cranberrini”, una alternativa leggera e croccante per iniziare la giornata!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Your custom text © Copyright 2024. All rights reserved.
Close