Contenuto principale

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

Credo che nella memoria di ciascuno di noi risieda il preciso ricordo del pranzo fuori della domenica. Primavera avanzata, nonni e bambini al seguito, tragitto in macchina fuori o dentro Roma per mangiare tutti insieme all'aperto.

E "Sora Rosa", il ristorante di cui sto per scrivere, è esattamente quel posto, il ristorante della domenica di una volta. Ristorante con cento anni di attività.

Sora Rosa si trova in un posto magnifico in una delle villette, a via di Tor Carbone, a due passi dall'Appia Antica, in una di quelle parti della città che sembrano ancora davvero campagna... verde a perdita d'occhio, villini, cicale che friniscono e tanto silenzio.

Avrete la sensazione di essere stati invitati a pranzo dalla vostra vecchia zia che abita in campagna: vialetti con la ghiaia, vasi di fiori, tavolini sotto gli ombrelloni nel giardino. Appena entrati potrete comodamente parcheggiare la macchina in una parte recintata e accedere immediatamente al giardino. Consigliamo vivamente di andare a primavera o in estate e mangiare fuori, tra i fiori e all'ombra degli alberi... e la sensazione di essere tornati indietro nel tempo, nelle vostre domeniche d'infanzia tornerà vivissima. La parte interna infatti, sebbene grande, è un poco decadente e fuori moda.

Sora Rosa è il ristorante di un tempo, per cui non aspettatevi sorprese dal menu, che è molto semplice e tradizionale, ma proprio questo è il suo punto di forza ed il suo fascino. Se in una bella domenica di Maggio deciderete di andare non potete assolutamente perdere gli spaghetti sorarosa: spaghettini perfettamente al dente conditi con un sugo di pomodoro e basilico ai funghi (il sugo cuoce più di 4 ore!). Gli spaghetti vi veranno portati dal cameriere e conditi sul momento mescolando ad arte.

Semplicissimo, ma talmente buono che finirete per fare scarpetta pulendo per bene tutto il piatto. Un sapore familiare, che non stupisce, ma rassicura e vi riporterà indietro nel tempo, con dolcezza.

Troverete una scelta di piatti classici che vi verranno recitati a voce dai camerieri con le divise gallonate, a testimoniare che ai tempi d'oro Sora Rosa era una ristorante di classe. Per antipasto troverete il classico romano a base di affettati, bruschette, formaggi, carciofi e quant'altro, tra i primi anche gli spaghetti con sugo di pomodoro al burro, amatriciana cabonara e gricia.

Per i secondi Sora Rosa ha un altro must: il pollo alla diavola. Raramente ne ho mangiato uno così buono, così speziato e croccante. Credo che le foto parleranno da sole. Non fatevi tentare troppo dal resto, non si può andare da Sora Rosa senza mangiare il pollo alla diavola! Per chi non ama il pollo, tra le specialità c'è il filetto alla sora rosa, la cotolettina ripassata nel pomodoro e nel parmigiano, i saltimbocca alla romana. Tra i contorni segnaliano i carciofi, freschissimi, al limone.

Devo dire che sui dolci non siamo molto preparati, di solito, mangiando sia prima che secondo, optiamo per lo sgroppino, ma ci sono diverse scelte tra cui un fagottino con la crema calda, che abbiamo visto passare, diretto ad un altro tavolo.

Cucina semplice quindi, ma ben eseguita e con le sue specialità che potrete gustare in un'atmosfera rilassata e un po' retrò, godendovi il sole nel giardino a due passi dall'appia antica.

Sora Rosa - Villa Tor Carbone

PARCHEGGIO: all'interno della villa

SERVIZIO: alla maniera di una volta, nelle giornate più affollate si rallenta sensibilmente

COSTO: 25-30 euro

GIORNO DI CHIUSURA: lunedì

PRENOTAZIONE: consigliata se siete un gruppo numeroso

INDIRIZZO: Via di Tor Carbone, 74 Roma

TELEFONO: 067188453

POSITIVO: si mangia nel bel giardino, alcuni piatti sono storici e immancabili, sembra un ristorante   anni 60.

NEGATIVO: sembra un ristorante anni 60.

PIATTO DA NON PERDERE: pollo alla diavola

Comments powered by CComment