Contenuto principale

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

Eccoci qui con questa ricetta un po' particolare che unisce l'anatra all'arancio con le preparazioni di cultura orientale.

Una ricetta che prende spunto dal classico aggiungendo un po' di fantasia.

Ricetta facile che però da alla vita un piatto apparentemente impegnativo e di alta cucina.

Questi gli ingredienti per due persone:

  • 1 petto d'anatra (mi sembra saggio comprarlo già pulito, lo troverete al supermercato);
  • 15 ml di succo di mirtillo
  • 10 ml di soia
  • 1/2 dado
  • spruzzata di cognac
  • 1 arancia
  • 1/2 limone
  • marmellata di arancia
  • marmellata di ribes
  • concentrato di carne (facoltativo)
  • 2 cucchiai di farina
  • un goccio d'olio

 

Prima di tutto, per salvaguardare i pavimenti delle vostre cucine, raccomando vivamente di stendere dei giornali davanti ai fuochi. Il grasso dell'anatra non perdona.

 

 

Il segreto dell'anatra è proprio questo: bisogna eliminare tutto il grasso di cui il sottopelle è ricchissimo.

Per fare questo bisogna punzecchiare il petto d'anatra con una forchetta, un po' come si fa con le salsicce.

Accendiamo il forno a 200 gradi.

A questo punto mettiamo l'anatra su una padella dalla parte della pelle e la cuociamo a fuoco medio/alto senza l'aggiunta di grassi (burro o olio).

 

 

Spruzziamola di un goccio di cognac che rilascia un gradevole odore.

10 minuti di cottura per il lato della pelle, 5 per il lato del petto. Chiaramente questo vale per un piccolo petto per due persone, se lo scegliete più grande aumentate il tempo di cottura.

 

 

Prepariamo il sugo che servirà a condirla: prendiamo una padella e facciamo rosolare due cucchiai di farina con dell'olio.

 

 

Una volta fatta dorare la farina aggiungiamo del succo di un arancia e di quello di mezzo limone, un cucchiaio di aceto, un cucchiaio di soia, 15 ml di succo di mirtilli, un cucchiaio di marmellata di arance e se l'avete (mi rendo conto che non sia proprio di uso comune) un cucchiaio di marmellata di ribes (Angelica ha anche scritto la ricetta, clicca qui). Aggiungiamo un mezzo cucchiaino di estratto di carne (anche questo facoltativo) e un pizzico di sale.

 

 

Facciamo andare per 5/10 minuti il sugo in modo tale da farlo restringere.

Togliamo l'anitra dalla padella, saliamola e la mettiamola in forno scolando bene tutto il grasso che deve essere eliminato.

Dopo 5 minuti a 200 gradi tiriamola fuori dal forno eliminando ancora una volta l'ulteriore grasso che ha rilasciato.

Tagliamola a fette e condiamola con la super salsetta agrodolce.

Molto buona e di grande effetto.

 

Comments powered by CComment